Elisabetta M. Venco

Name: Elisabetta Maria Venco
Date of Birth: 15 august 1987
Nationality: Italian
Position: Researcher in Urban Planning _ Ricercatore RTDa in Tecnica e Pianificazione Urbanistica – ICAR20
Where: Dipartimento di Ingegneria Civile ed Architettura – Sezione di Architettura e Territorio
Via Ferrata 1 – 27100 Pavia
Email: elisabettamaria.venco@unipv.it
Phone number: +39.0382.985409

>CV

ENG

Engineer/Architect, PhD
Master Degree in Building Engineering and Architecture and PhD in Building Ingineering/Architecture, XXIX cycle (University of Pavia).

The concept of flexible city and 3S city (Smart, Sustainable, Safe) in the territorial and urban planning process are the basis for all the researches. In particular, they are included in the Advanced Urban Planning for the reduction of natural hazards, in particular by reducing the urban exposure with the use of Scenario Planning and Multicriteria evaluation methods (in particular AHP and ANP). Significant researches are carried on methodological approaches to improve the development of the Rurban context: Rural Architectural Intensification and Rural Architecture Urbanism (strategies and different tools tested in Italy and China contexts). Other research topics focuses on: urban approaches to analyze and enhance cultural heritages’ contexts; environmental quality in the urban project (use of environmental ecological indicators such as BAF and definition of new tools on GIS platform); university as an opportunity for urban development with particular interest in the case study of Pavia and the G. De Carlo ideas.

Since Academic Year 2019/2020 she is Assistant Professor for Design Studio of “Tecnica Urbanistica” – Urban Planning I (3° year Building Engineering and Architecture).

ITA

Ingegnere/Architetto, PhD
Laurea in Ingegneria Edile-Architettura e Dottorato di Ricerca in Ingegneria Civile ed Edile/Architettura, XXIX ciclo (Università  di Pavia).

La base delle ricerche si ritrova nella pianificazione e progettazione territoriale e urbanistica e nello studio e nella definizione di strumenti per la città flessibile e 3S (Smart, Sostenibile, Sicura). In particolare, essi sono declinati nella Pianificazione urbana Preventiva per la riduzione dei rischi naturali agendo in particolar modo sulla riduzione dell’Esposizione urbana con l’utilizzo dello Scenario Planning e di metodi multicriteriali di valutazione (in particolare AHP e ANP). Significative le ricerche condotte sugli approcci metodologici per lo sviluppo del contesto rurban: Rural Architectural Intensification e Rural Architecture Urbanism (teorie e strumenti applicati in Italia e Cina). Inoltre, altri filoni di ricerca minori si sono concentrati su: approcci urbanistici per l’analisi e la valorizzazione dei contesti dei beni culturali; qualità  ambientale nel progetto urbano: indici ecologici ambientali (in particolar modo l’utilizzo del BAF nelle aree consolidate e di espansione attraverso anche l’uso di strumenti GIS) e, infine, la città  universitaria intesa come opportunità di sviluppo urbano con particolare interesse nel caso di Pavia e del patrimonio di idee di G. De Carlo.

Dall’AA 2019/2020 è responsabile del Laboratorio di Tecnica Urbanistica (3°anno Ingegneria Edile/Architettura).